Come evitare di essere raggirato quando stai per vendere un oggetto usato ad un perfetto sconosciuto

secondamanoIn questo articolo ti mostro alcune delle tante tecniche che utilizzano persone che vogliono truffarti e che vogliono appropriarsi illegalmente dei tuoi oggetti.

Se vuoi vendere un oggetto e pubblichi un annuncio online, questi brevi video ti aiuteranno a riconoscere in un batter d’occhio se l’appuntamento con un acquirente sta per trasformarsi in una truffa a tuo discapito, e ti aiuteranno a prendere le dovute precauzioni.

Fortunatamente possiamo contare sul lavoro di persone straordinarie che documentano e divulgano avvenimenti che purtroppo sono già successi, per far sì che gli stessi non si ripetano.

Nel caso specifico, dobbiamo dire un forte “Grazie” alle Iene e al loro staff, che si sono impegnati personalmente per realizzare questi reportage.

In questo primo video vedrai una serie di azioni messe in pratica da chi vuole sottrarti un oggetto per il quale stai chiedendo un pagamento, noterai come la tecnica di alcuni delinquenti è quella di invitarti nella loro proprietà, in modo che le forze dell’ordine non potranno accedere senza una specifica autorizzazione.

Anche se ti farai accompagnare da una persona che potrebbe poi testimoniare, tutto potrebbe svolgersi senza che tu nemmeno te ne accorga.

Potresti venire raggirato con la scusa di prendere i tuoi oggetti e “andare a valutarli”, o invitato ad aspettare perché l’acquirente deve andare a “prendere il denaro” per pagarti, ma non prima di essersi appropriato dei tuoi beni.

Potresti essere invitato a lasciare la tua merce in un determinato luogo e “raggiungere” altrove l’acquirente, che ovviamente non si farà trovare.

Clicca in qualsiasi punto dello schermo per vedere il video;

 

In quest’altro video invece, potrai notare quanto è facile essere truffati anche se la trattativa non desta alcun sospetto.

Il procedimento è quasi sempre lo stesso.

Potresti venire contattato da un truffatore e invitato ad incontrarti con lui di persona, in un parco pubblico o in un luogo aperto (in modo tale che, se “qualcosa dovesse andare storto”, la fuga del malvivente può essere facilitata).

Porti l’oggetto che vuoi vendere e ricevi il pagamento, ma con SOLDI FALSI.

Non tutte le banconote sono riconoscibili ad occhio nudo se autentiche o meno, e sono pronto a scommettere che non vai in giro con un rilevatore di banconote false.

E’ una tecnica che può essere efficace solo con lo scambio di denaro a mano.

Se un truffatore dovrà corrisponderti un determinato pagamento appoggiandosi ad un circuito bancario o postale, come bonifici, versamenti o ricariche PostePay, non potrà portare soldi falsi allo sportello, rischiando così di essere scoperto.

Se ti accorgerai di essere stato vittima di questo tipo di raggiro NON lo potrai denunciare successivamente, perché difficilmente potrai riuscire a dimostrare che quel denaro ti è stato dato da una determinata persona.

Clicca sullo schermo per far partire il video;

 

Queste sono solo alcune delle tante truffe nelle quali potresti rischiare di imbatterti se deciderai di vendere personalmente un oggetto che non usi più.

Ma puoi evitare di essere raggirato e di pagarne le conseguenze, se ne sei a conoscenza.

Se invece vuoi “affidare” questo rischio a qualcun’altro, che ha tutti gli strumenti giusti per smascherare questi mascalzoni, e lasciare in una cassaforte la tua tranquillità e quella dei tuoi cari, puoi rivolgerti a professionisti del settore, che ti aiuteranno a vendere i tuoi oggetti e ti rimborseranno del denaro che ti spetta, e con SOLDI VERI.

Scopri come vendere i tuoi oggetti usati in modo semplice, automatico e in tutta sicurezza!

Facebookgoogle_pluslinkedin

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.